Il “partito dell’astensione” avanza compatto in quasi tutte le sezioni

om-infografica-2015_13_confronto-sindaci-2010-2015_4

Se l’unica eccezione è Roncitelli che fa segnare un meno 13,3% (dove però 5 anni fa è stata quella con il minor numero di votanti) in tutte le altre si nota un aumento di chi non si reca alle urne. In alcuni casi l’aumento è contenuto sotto i 5 punti percentuali come nelle zone di Marzocca Nord, Borgo Bicchia, Viale dei Pini est e Centro storico lato mare. Un aumento più netto lo si nota in ben 28 sezioni che vanno da un più 5,2 a un più 9,9%. Ancora più marcato è l’aumento dell’astensionismo in zone come Porto, Cesano, Cesanella Nord, Vallone e Bettolelle lato mare, Saline Sud e Ciarnin, e nella sezione Cavallo, Mandriola e Gabriella. In zona Saline l’incremento maggiore di chi non è andato alle urne (più 15,4%).

om-infografica-2015_13_confronto-sindaci-2010-2015_5

Qui il diagramma a dispersione evidenzia in maniera netta il caso controcorrente della sezione 34, Roncitelli. In tutti e 40 i restanti casi (la sezione Presidio ospedaliero non ha iscritti e quindi non viene considerata nell’analisi dell’astensione) è significativo l’aumento della astensione rispetto a cinque anni fa. La retta rossa sta qui ad identificare che il netto incremento che si registra si delinea in maniera più marcata là dove era più contenuto.

om-infografica-2015_13_confronto-sindaci-2010-2015_6

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *